ATALANTA -Europa ancora possibile dopo l'imbarcata di ieri

ATALANTA
ATALANTA
- 47915 letture

Sulla stecca a tresette presa ieri dall'Atalanta , basterà la carezza dei 1000 tifosi giunti al ritorno della squadra a Zingonia per sostenerli? Gesto nobile, di grande amore,  per carità anzi da sottolineare visto il costume Italiano corrente di salire solo sul carro del vincitore. Ma sicuri che il carro non abbia qualche intoppo? Dopo tutto i tifosi  checchè se ne dica, alla domenica non scendono in campo mentre ora starà a Gasperini rimettere assieme i cocci di un tonfo storico. Già perché una sconfitta certo poteva starci ma un 7-1 non era certo atteso. Forse che qualche responsabilità ce l'abbia anche Gasperini che tutte le domeniche fa giocare gli stessi 11, tirandogli il collo come robot e riservando briciole di minuti agli arrivi di Gennaio, per il crollo psico-fisico della squadra, ovvio che la stessa sia stanca mentalmente più che fisicamente. Domande da farsi a meno che i giocatori dell'Atalanta siano come le pile Duracell, una ricarica e via o è una sorta di braccino corto in vista dell'obbiettivo? Ieri ho visto oggi un Kessie farsi soffiare palla come un Diop qualunque, ho visto centrocampisti cercare per il campo Banega,senza mai trovarlo, come d'altronde Toloi, ho visto un Caldara irriso da Icardi in 26 minuti, ho visto un Petagna fantasma e un Gomez a due allora. Innazitutto ci sarà da fare attenzione al contraccolpo psicologico di una simile sconfitta, che basta a togliere autostima e certezze, e non pensare che siccome Domenica arriva il Pescara sarà una passeggiata. L'Atalanta ha corso per il suo ottimo campionato fino ad ora grazie al sacro furore del suo agonismo, alla determinazione tenace, e dovrà ritirarla fuori per far di un sol boccone il Pescara di Zeman, perché a San Siro domenica dell'Atalanta si è persa proprio la traccia. L'Europa è ancora possibile forse è questo il messaggio che i tifosi volevano lanciare? Vasco Algisi

Vasco Algisi